Seleziona una pagina

Azienda

Che cos’è l’ atto di creazione?

Oggi ci sono molte forze che si propongono di negare ogni distinzione tra il commerciale e il creativo. Più si nega questa distinzione e più si pensa di essere originali, aperti e colti. In verità si traduce solo un’esigenza del capitalismo, la rotazione rapida. Quando i pubblicitari spiegano che la pubblicità è la poesia del mondo moderno, questa affermazione sfrontata dimentica che non c’è arte che si proponga di comporre o di rivelare un prodotto che risponda all’attesa del pubblico.

La pubblicità può anche scioccare o voler scioccare, ma risponde comunque a una presunta attesa. Un’arte produce invece necessariamente un che di inatteso, di non riconosciuto, di non-riconoscibile. Non c’è arte commerciale, è un non senso. Ci sono arti popolari, questo sì. Ci sono anche arti che necessitano più o meno di investimenti finanziari, c’è un commercio delle arti, ma non arti commerciali.

Gilles Deleuze

un’anima

Spartana, libera,
genuina.

Dal Fabbro Azienda Agricola.
E’ un progetto giovane nato 20 anni fa con l’idea di sposare la tutela e la valorizzazione del territorio con la tradizione vitivinicola ereditata dalla famiglia, e con l’obbiettivo di realizzare un prodotto di qualità mantenendo la nostra identità di piccoli produttori indipendenti senza cedere troppo a derive yuppie reaganiane.
I vigneti Dal Fabbro si distribuiscono tutti all’interno del comune di Valdobbiadene, nella frazione di San Pietro di Barbozza. Tra questi, le vigne storiche che circondano la sede della cantina.
Il fondatore dell’azienda si occupa personalmente della cura dei vigneti da cui sono raccolte le nostre uve e segue ogni fase della filiera produttiva: dalla coltivazione della vite all’imbottigliamento del vino.

La cantina rispecchia un po’ la sua anima:
spartana, libera, genuina.